Contributo regionale Buono Libri a.s. 2017-2018

Dal 16 settembre, fino al 16 ottobre, è possibile utilizzare la procedura on-line per la presentazione delle domande di contributo per l'acquisto dei libri di testo per la scuola secondaria di primo e secondo grado.

CHE COSA E’ IL CONTRIBUTO REGIONALE “BUONO-LIBRI”?

E’ un contributo, previsto e disciplinato dalla Legge 448/1998 (art. 27) e dalla Deliberazione della Giunta regionale n. 1266 del 08/08/2017, per la copertura totale o parziale della spesa:

  • per acquisto dei libri di testo, contenuti didattici alternativi indicati dalle Istituzioni scolastiche e formative nell’ambito dei programmi di studio da svolgere presso le medesime.
  • per acquisto di dotazioni tecnologiche (personal computer, tablet, lettori di libri digitali) fino ad un massimo di € 100,00.

Sono esclusi i dizionari.

Al fine dei controlli, la documentazione della spesa deve essere conservata per 5 anni dalla data di ricevimento del pagamento del contributo. 

CHI PUO’ CHIEDERLO?

Possono chiederlo le famiglie: 

  • degli studenti residenti nella Regione del Veneto, che frequentano, nell’anno 2017-2018:
    • Istituzioni scolastiche: secondarie di I e II grado, statali, paritarie, non paritarie (incluse nell’Albo regionale delle “Scuole non paritarie”);
    • Istituzioni formative accreditate dalla Regione del Veneto, che svolgono i percorsi triennali o quadriennali di istruzione e formazione professionale, compresi i percorsi sperimentali del sistema duale attivati in attuazione dell’Accordo in Conferenza Stato regioni del 24/09/2015 e che non ottengono dalla Regione il rimborso delle spese per i libri di testo forniti agli studenti; 
  • che hanno il seguente ISEE 2017:
    • Fascia 1: da € 0 a € 10.632,94 – contributo concesso fino al 100% della spesa, compatibilmente con le risorse disponibili;
    • Fascia 2: da € 10.632,95 a € 18.000,00 – contributo concesso in base alla proporzione tra la spesa e le risorse disponibili.  -

La spesa per le dotazioni tecnologiche può essere riconosciuta esclusivamente agli studenti che rientrano nell’obbligo di istruzione (fino al II anno delle Istituzioni: scolastiche statali, paritarie, non paritarie e formative accreditate dalla Regione Veneto). 

CHE COSA E’ L’ISEE - A CHI CI SI PUO' RIVOLGERE PER CALCOLARLO?

E’ l’Indicatore della Situazione Economica Equivalente delle famiglie, che viene calcolato secondo criteri unificati a livello nazionale.

Per calcolarlo - gratuitamente - ci si può:

  • rivolgere ai Centri di Assistenza Fiscale (C.A.F.) autorizzati, al Comune di residenza, alle sedi INPS presenti nel territorio;
  • collegare al sito www.inps.it – “Servizi on line”, compilare la Dichiarazione Sostitutiva Unica (D.S.U.) on line e trasmetterla direttamente via internet dal proprio computer.

COME SI FA LA DOMANDA?

Si fa esclusivamente via web nel seguente modo: 

  • IL RICHIEDENTE dal 16/09/2017 al 16/10/2017 (ore 12.00 - termine perentorio):
    1. entra nella pagina internet: http://www.regione.veneto.it/istruzione/buonolibriweb;
    2. va nella parte: RISERVATO AL RICHIEDENTE;
    3. apre il file ISTRUZIONI PER LA COMPILAZIONE DELLA DOMANDA e le legge attentamente;
    4. clicca sul link DOMANDA DEL CONTRIBUTO;
    5. compila tutti i campi del Modulo web di domanda seguendo le istruzioni riportate sopra ogni campo;
    6. clicca sul pulsante “SALVA DOMANDA”: si visualizza così la domanda con il numero identificativo (la domanda è visualizzabile anche dal Comune);
    7. si reca presso il Comune di residenza dello studente con la seguente documentazione:
      • – documento di identità/riconoscimento valido;
      • – titolo di soggiorno valido, se cittadino non comunitario;
      • – numero identificativo della domanda;
      • – la restante documentazione indicata nelle istruzioni;
      • o invia allo stesso nei modi previsti nelle Istruzioni (fax-raccomandata-e-mail-PEC) copia della suddetta documentazione, nonché la domanda firmata; 
  • IL COMUNE dal 16/09/2017 al 31/10/2017:
    1. recupera la domanda del richiedente;
    2. conferma alcuni dati dichiarati dal richiedente;
    3. invia la domanda alla Regione cliccando sul pulsante "SALVA E INVIA ALLA REGIONE". 

QUANDO SARA’ PAGATO IL CONTRIBUTO?

Il contributo sarà pagato, dai Comuni, presumibilmente nell’anno 2017, dopo aver ricevuto le risorse necessarie.